10 George 10 Maramber 10 Lange Nacht der Museun
L’isola delle campane I
Bild/Illu/Video: zVg

L’isola delle campane I

La nuova guida dell’isola delle campane era Anto, tutti giurarono obbedienza alla donna, che era una Dea Amazzone. Sopraggiunge Poseidone il signore delle acque, amico della Dea Amazzone. Rimasti soli i due rievocano il mistero e l’amore tra i due, che ancora turba il cuore dei due. Il tutto accade in una sera di luna piena lungo la spiaggia dei sette rintocchi, lei apparve al signore delle acque, velata ed affascinante la Dea Amazzone al cui passaggio la luna si inchinò e le acque tacquero nel blu. Il signore delle acque era su uno scoglio a largo da dove vide la Dea camminare lungo la riva. Da allora quella visione è rimasta nei loro cuori, ma entrambi giurarono che nessun sentimento d’amore potrà mai dividerli.


Una barca attracca sull’isola. Scende Anto una donna tutta velata accompagnata dal rintocco delle campane. Il gruppo di persone da il benvenuto alla nuova signora dell’isola delle campane, e la invitano al loro banchetto dove oltre a mangiare si canta, si suona inneggiando alla bellezza della serata. Così facendo il gruppo di persone voleva tener lontano la collera di madre natura. La nuova Dea consacrò la serata pronunciando il giuramento di fedeltà tra gli uomini e la Dea, e l’amore eterno verso quelle persone e l’isola. In cuor suo giurò amore eterno al signore delle acque, promettendo che non lo avrebbe mai tradito. Attese tutta la sera sulla spiaggia, sola, tutta la notte, affrontando se fosse stato necessario anche la tempesta per quelle persone. Quando da dietro arrivo Poseidone, impietosito dal pericolo che sta per scatenarsi sull’isola, lui si avvicina, Anto lo riconosce, lo abbraccia, sotto il riflesso della luna ed il suono della risacca i due si stringono l’uno all’altro. L’amore tra i due non è stato mai dimenticato. Anto non riesce a nascondere il suo turbamento e, dopo aver rinnovato la sua promessa di amore eterno, si avvia con il signore delle acque verso lo scoglio da dove poter ammirare la bellezza dell’isola.


La notte diventa sempre più misteriosa, alla mezzanotte, tutte le campane dell’isola si mettono a suonare, mentre le persone che l’abitano accendono dei fuochi lungo la costa. Questa è una notte speciale per le persone dell’isola delle Campane, hanno la nuova guida. Ed il fuoco traccia la via alla guida, un faro in un deserto d’acqua. Le persone dell’isola pensano all’affascinante creatura che li guiderà e sentono ancora la sua voce echeggiare nelle proprie orecchie trasportata dalla brezza del mare.  

Themenverwandte Artikel

Quante volte… piange la Palestina
Bild/Illu/Video: zVg.

Quante volte… piange la Palestina

Quanto siamo rispettosi del clima della terra?
Bild/Illu/Video: zVg.

Quanto siamo rispettosi del clima della terra?

Empfohlene Artikel